Con il nuovo bando ISI dell’INAIL in scadenza il prossimo 8 aprile 2014 vengono finanziate le imprese che intendono investire nel miglioramento delle condizioni di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, con incentivi fino al 65% delle spese ammissibili per un  totale di 307,359 milioni di euro.

Sono ammessi al contributo:

  • i progetti di investimento,
  • i progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi,
  • i progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro prive del marchio CE con le attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al D. Lgs. 81/2008.​

Tra i progetti finanziati figura anche l’adozione di Modelli Organizzativi ex D. Lgs. 231/2001. Le imprese potranno presentare un solo progetto e per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale. Il contributo è in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili sostenute dall’Impresa, anche individuale, per la realizzazione degli interventi, al netto d’IVA.

La procedura per accedere al finanziamento prevede diversi passaggi tra cui:

  • una domanda di pre-ammissione da compilare e spedire  on line dal sito INAIL dal 21 gennaio 2014 all’8 aprile 2014
  • l’acquisizione di un codice unico identificativo
  • l’invio della domanda vera e propria alla data di apertura dello sportello che sarà successiva al 30 aprile 2014
  • la verifica della propria posizione in graduatoria
  • se ammessa al contributo, la trasmissione di documentazione ulteriore entro il termine di 30 giorni
  • l’attesa della comunicazione dell’esito della verifica tecnico-amministrativa dell’INAIL (entro 150 giorni dalla pubblicazione della graduatoria)
  • l’eventuale richiesta di anticipo del 50% del contributo, solo per interventi con budget superiore a 30.000 Euro
  • la realizzazione e rendicontazione degli interventi migliorativi entro 12 mesi dall’esito positivo della domanda (prorogabili a 18 mesi su richiesta)
  • l’attesa della comunicazione INAIL in merito all’erogazione (totale, parziale o nulla) dei contributi richiesti entro 80 giorni dall’invio della documentazione di rendicontazione.