Durante il mese di aprile, l’International Maritime Bureau (IMB), ha registrato quattro attacchi dando peso agli avvertimenti dei mesi passati secondo i quali i pirati Somali non avrebbero ancora desistito dal tentare di attaccare facili obiettivi.

Il 5 aprile, alle 08.32 GMT, una nave ro-ro in navigazione 15 miglia nautiche ad est dall’isola di Masirah, Oman, è stata avvicinata da due barchini ed un sambuco (dhow). Il capitano ha dato l’allarme, aumentato la velocità ed ordinato che l’equipaggio andasse a rifugiarsi nella cittadella. Le guardie armate a bordo hanno sparato colpi di avvertimento, facendo allontanare i barchini.

Quattro ore dopo, un barchino veloce si è avvicinato ad una chimichiera nello stretto di Bab-el-Mandeb. Azioni simili sono state prese ed i barchini si sono allontanati. Ancora, il 13 aprile, un barchino veloce con quattro uomini ed una scala a bordo si sono avvicinati ad una petroliera in navigazione a 106 miglia nautiche dall’Isola di Socotra. Anche in questo caso, dopo gli spari di avvertimento, i pirati si sono ritirati.

Il 14 aprile, 7 pirati a bordo di un barchino equipaggiato con RPG hanno tentato l’attacco di una petroliera nel Golfo di Aden.

Ciò dimostra ancora una volta il grande apporto dato dalle guardie armate alla difesa delle navi in navigazione nella zona ad alto rischio.

Ed è recentissima la notizia per cui lo scorso 30 aprile un membro dell’equipaggio a bordo della petroliera SP BRUSSELS ha perso la vita a seguito di un attacco pirata in Africa Occidentale e conseguente sparatoria con le guardie armate. Due pirati avrebbero altresì perso la vita nello scontro a fuoco con le guardie ed un altro membro dell’equipaggio sarebbe stato ferito.

Ed è recentissima la notizia per cui lo scorso 30 aprile un membro dell’equipaggio a bordo della petroliera SP BRUSSELS ha perso la vita a seguito di un attacco pirata in Africa Occidentale e conseguente sparatoria con le guardie armate. Due pirati avrebbero altresì perso la vita nello scontro a fuoco con le guardie ed un altro membro dell’equipaggio sarebbe stato ferito.

Al momento dell’attacco, la nave con il suo equipaggio di 17 uomini a bordo, era senza carico sulla rotta da Port Harcourt a Lagos. In conformità alla normativa, l’equipaggio e le guardie si sono ritirate nella cittadella, una volta che i pirati sono riusciti a salire a bordo. Tuttavia, due membri del’equipaggio non sono riusciti a mettersi al sicuro in tempo.