Il “Backend” sono i profitti (“revenues”) generati dallo sfruttamento dell’opera cinematografica in tutti i mercati. Solitamente il “Backend” consiste in una percentuale negoziabile di profitto che viene pagata solo dopo il recupero delle spese di distribuzione e produzione del film.

Accordo: quando si acquisiscono o si opzionano i diritti su un’opera intellettuale, che sia un libro, una sceneggiatura, un soggetto o un format, occorre prevedere una serie di adempimenti di tipo finanziario e di pagamento. Spesso di prevede un prezzo di acquisto o di opzione, qualche volta si acquisiscono i diritti in perpetuo mediante il pagamento di un compenso. Altre volte viene offerto un corrispettivo sotto forma di “Backend”.

Profitti Netti: il “Backend” è un metodo per l’autore dell’opera creativa sui cui si basa il film, o per chiunque altro partecipi artisticamente alla creazione dell’opera audiovisiva, di vedersi corrispondere un corrispettivo, sotto forma di profitto, per aver partecipato allo sviluppo. Inserire, in un contratto, una clausola di pagamento dei profitti netti, significa che gli autori verranno pagati con i profitti netti del film. La percentuale viene decisa dalle parti. A volte si tratta del 10% del totale lordo che viene corrisposto solo dopo che si sono coperti i costi di produzione e promozione del film (“Net gross”). La percentuale dovuta viene verificata in base a quanto rimane dal box office dopo che sono stati calcolati e pagati tutti gli altri costi.

Compenso: a volte gli autori scelgono di prendere una quota maggiore di “backend” in alternativa al compenso o ad un compenso che è comunque irrilevante. Probabilmente ritengono che con il film guadagneranno di più rispetto a quanto sono in grado di negoziare per il loro compenso. Questo accade di solito con i fornitori di materiali o servizi, con gli attori o il regista. Questo accordo è rischioso ed infatti viene concluso in genere solo in casi in cui il successo dell film è, in qualche modo, garantito. La produzione, se non vuole pagare il “Backend” all’artista, può offrirgli un compenso molto più alto e ridurre la percentuale sui profitti che l’artista riceverà.

Profitti Lordi (“Gross Profit Points”): è una percentuale sul totale lordo del film. Di solito il 5%. E’ un affare perché, naturalmente, la somma sarà sempre più alta rispetto al netto.

Accordi contrattuali: quelli che prevedono il “backend” degli artisti sono difficili da contrattare e redigere. Per questo motivo la maggior parte degli artisti si affida ad agenti, manager o avvocati, per essere aiutati nelle decisioni di business executive. Se sei un autore o un artista, sapere quale sia la tua percentuale sui profitti, è un valore che dovrai acquisire in anticipo e dovrai lottare per ottenere la più alta “backend” possibile, se credi che il progetto sarà un successo.