A partire dal 29 agosto 2017, si applicheranno nuove soglie di fatturato per la notifica preventiva delle operazioni di concentrazione all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (“AGCM”).

Le nuove soglie sono state introdotte dalla Legge n. 124/2017 del 4 agosto 2017 (cd. Legge sulla Concorrenza) che ha novellato il comma 1 dell'art. 16 della Legge n. 287/1990.

La Legge sulla Concorrenza, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 189 del 14 agosto 2017, entrerà in vigore il 29 agosto 2017.

Quali sono le nuove soglie di fatturato applicabili?

Le operazioni di concentrazione tra imprese dovranno essere preventivamente comunicate all’AGCM qualora siano soddisfatte cumulativamente le seguenti condizioni:

  • il fatturato totale realizzato a livello nazionale dall’insieme delle imprese interessate dall’operazione è superiore a 492 milioni di Euro;
  • il fatturato totale realizzato individualmente a livello nazionale da almeno due delle imprese interessate è superiore a 30 milioni di Euro.

Cosa cambia in concreto?

A parte la riduzione delle soglie di fatturato (prima della modifica le soglie di fatturato erano fissate rispettivamente in 499 e 50 milioni di Euro), non cambia nulla per la prima soglia mentre per la seconda si continuerà a prendere in esame il fatturato dell’impresa target ma (ed è questa la vera novità) si prenderà in considerazione anche il fatturato di altre imprese eventualmente interessate dall’operazione (come ad es. nel caso di Joint Venture).