FOCUS Le novità della c.d. "Manovrina" (D.L. 24 aprile 2017, n. 50) / The recent tax provisions introduced by Law Decree no. 50/2017

  • Compensazioni "orizzontali" ‒ Introdotto l'obbligo di apposizione del visto di conformità alle dichiarazioni dei redditi, Iva e Irap per l'utilizzazione in compensazione orizzontale di crediti fiscali d'importo superiore a 5.000 euro (soglia precedentemente pari a 15.000 euro).
  • Estensione dello split-payment ‒ Il meccanismo di fatturazione e versamento dell'IVA da parte del cessionario o committente noto come split-payment viene esteso alle operazioni aventi a oggetto la cessione di beni e la prestazione di servizi alle società controllate da pubbliche amministrazioni centrali e locali (queste ultime già incluse) e alle società quotate inserite nell'indice FTSE MIB.
  • Locazioni brevi ‒ Nuove regole per i contratti di locazione di immobili a uso abitativo di durata non superiore a trenta giorni, stipulati da persone fisiche al di fuori dell'attività d'impresa direttamente o tramite intermediari immobiliari, anche attraverso portali online. I locatori potranno esercitare l'opzione per la cedolare secca del 21% sui proventi percepiti. Gli intermediari immobiliari saranno tenuti a comunicare all'Agenzia delle entrate la stipulazione di ogni nuovo contratto e ad applicare una ritenuta alla fonte del 21% sui proventi corrisposti dal conduttore (a titolo di acconto o a titolo d'imposta qualora il locatore abbia optato per la cedolare).
  • Marchi fuori dal Patent Box ‒ I marchi sono esclusi dal perimetro di applicazione del Patent Box, limitatamente alle opzioni esercitate per la prima volta con riferimento al periodo d'imposta 2017 (per i soggetti solari). Sono quindi salve le opzioni già esercitate a partire dai periodi 2015 e 2016. Resta in ogni caso agevolabile il know-how.
  • ACE ‒ A partire dal 2017, l'ACE dovrà essere calcolato sulla base delle variazioni "qualificate" rispetto al capitale proprio alla chiusura del quinto esercizio precedente (precedentemente, sulla base di quello esistente alla chiusura dell'esercizio riferito al 2010).
  • IVA ‒ Il diritto alla detrazione dell'imposta relativa ai beni e ai servizi acquistati o importati potrà essere esercitato al più tardi con la dichiarazione relativa all'anno in cui il diritto alla detrazione è sorto (cioè l'anno in cui l'IVA è divenuta esigibile), non più con la dichiarazione relativa al secondo anno successivo. L'Agenzia delle entrate, nella persona della Direttrice Rossella Orlandi, ha precisato che la norma trova applicazione per le fatture emesse e ricevute nel 2017.
  • Carried interest ‒ I proventi derivanti dalla partecipazione, diretta o indiretta, a società, enti o OICR, percepiti da dipendenti e amministratori di tali società, enti o OICR o di altri soggetti a essi connessi da rapporto di controllo o di gestione e relativi ad azioni quote o altri strumenti finanziari aventi diritti patrimoniali rafforzati, costituiscono, a determinate condizioni, redditi di capitale o redditi diversi assoggettabili a ritenuta alla fonte o imposta sostitutiva pari al 26% e quindi non riqualificabili a opera dell'Agenzia delle entrate quali componenti di reddito di lavoro dipendente (c.d. carried interest) soggetto alle aliquote marginali dell'Irpef. In particolare, è previsto che la regola trovi applicazione qualora: (a) l'impegno d'investimento complessivo di tutti gli amministratori e dipendenti è pari ad almeno l'1% dell'investimento complessivo dell'OICR o del patrimonio netto della società o dell'ente; (b) i proventi maturano solo dopo che tutti i soci o partecipanti all'OICR abbiano percepito una somma pari al capitale investito più un rendimento minimo fissato nello statuto o nel regolamento dell'OICR; (c) le azioni, quote o strumenti in esame devono essere detenuti per almeno cinque anni.
  • Transfer Pricing ‒ Si prevede che i prezzi delle operazioni infragruppo debbano essere determinati sulla base delle condizioni di libera concorrenza e in circostanze comparabili. Viene così espressamente percepito il concetto di arm's length di matrice Ocse e superato il precedente riferimento al "valore normale". Con decreto, dovrebbero essere aggiornate le linee guida domestiche ispirate alle migliori pratiche internazionali. Viene previsto, infine, che in caso di rettifiche in aumento derivanti da contestazioni in tema di transfer pricing in altri Paesi, il reddito tassato in Italia possa essere corrispondentemente rettificato in diminuzione non solo attraverso i meccanismi internazionali della MAP prevista nei trattati contro la doppia imposizione o la Convenzione arbitrale UE, ma anche a seguito di istanza ad hoc presentata all'Agenzia.
  • Definizione delle liti fiscali ‒ È introdotta una procedura per la definizione agevolata delle controversie pendenti di cui sia parte l'Agenzia delle entrate e attribuite alla giurisdizione tributaria. La costituzione in giudizio in primo grado deve essere avvenuta entro il 31 dicembre 2016. Per la proposizione della domanda per la definizione agevolata il termine è fissato al 30 settembre 2017. La procedura consente di pagare gli importi rappresentati dai tributi e dagli interessi da ritardata iscrizione a ruolo, con esclusione delle sanzioni collegate al tributo e degli interessi di mora.
  • Web tax ‒ Tra gli emendamenti proposti che potrebbero essere approvati in sede di legge di conversione, spiccano una serie di disposizioni volte al contrasto dei fenomeni di sottrazione della base imponibile derivanti dall'attività "immateriale" posta in essere dalle web companies operanti nel contesto della digital economy. In particolare, lo scrutinio delle competenti commissioni parlamentari verte su una nuova fattispecie di stabile organizzazione occulta "digitale".

    * * *

  • Set-off of tax credits ‒ Tax credits may be set off against the payable amount of other taxes provided that the relevant tax return shows a so-called certificate of conformity issued by the relevant professional intermediary, in case the amount of the tax credit to be set off is higher than 5,000 euros (previously 15,000 euros).
  • Split-payment extension ‒ VAT so-called split-payment mechanism extended to companies controlled by public entities and companies listed in the Italian stock exchange (FTSE MIB index).
  • Short-renting tax ‒ New tax rules for short rents of residential buildings (also through online intermediaries). Landlords may opt for a 21% substitute tax on rental income. Real estate agents will be required to periodically report to the Italian Revenue Agency and apply a 21% withholding tax on rental income paid by the tenants.
  • Patent Box ‒ Commercial trademarks are excluded from the scope of the Italian Patent Box. Such exclusion does not apply to the options for the regime already exercised with reference to FYs 2015 and 2016. Know-how remains covered by the favorable tax measure.
  • Italian NID ‒ Italian tax rule providing for a notional interest deduction with respect to equity capital increases shall be computed, starting from FY 2017, with reference to the amount of equity capital recorded in the financial statements (only) in the previous fifth FY (previously, the parameter was fixed starting from FY 2010).
  • VAT ‒ Input VAT on imported or purchased goods or services will be deductible from output VAT at the latest through the VAT return regarding the FY during which the right of deduction arose.
  • Carried interest ‒ Income deriving from participation (represented by shares, units or other financial instrument entitling to enhanced capital rights) in companies, entities and UCIs, held by directors and employees of the same company, entity or UCI or another entity linked to the former by a control or a business relationship, shall in any case be treated for tax purposes as capital income subject to 26% withholding/substitute tax, provided that a series of conditions is met. This means that this "qualified" income could not be re-characterised by the Italian Tax Authorities as employment income (so-called carried interest) subject to progressive individual income tax rates (up to 43%). The tax regime applies only to qualifying beneficiaries of qualifying entities where (a) all the managers/employees hold at least 1% of the investment in the underlying funds or 1% in the net equity of the company/entity; (b) payments of the carried interest shall only be made once the other investors or the shareholders have received sums at least equal to the overall investment plus a pre-determined return to be set in the UCI’s regulations or in the company’s by-laws, and (c) the investments must be held for at least 5 years.
  • Transfer pricing ‒ The Italian tax law definition of transfer price is amended and makes express reference to the OECD arm's length concept. TP downward adjustments required in Italy (further to corresponding upward adjustments in another country) may be obtained also by means of a specific request filed before the Italian Revenue Agency.
  • Voluntary settlement of pending litigation procedures ‒ Taxpayers may file a request for the voluntary settlement of pending litigation procedures against the Italian Revenue Agency before a tax court. The taxpayers would be entitled to pay only for the amount of higher taxes due plus late-payment interest, with the exclusion of administrative penalties and interest on arrears.
  • Web tax ‒ Further, the Government is considering introducing special provisions in order to capture taxable income produced in Italy by foreign companies capable to provide entirely digital services, as a part of the OECD-led effort to curb profit shifting in the digital economy. The main news would regard a new definition of hidden "digital" permanent establishment.

Società e bilanci / Corporate taxation Giurisprudenza / Case law

Detrazione per riqualificazioni energetiche - La detrazione per spese inerenti a interventi di riqualificazione energetica spettano non solo con riferimento agli edifici residenziali e strumentali, ma anche con riferimenti agli immobili di proprietà di società immobiliari destinati alla locazione (beni merce). Così CTP di Milano, sent. 24 febbraio 2017, n. 1641.

Tax deduction for energy upgrading expenses ‒ Available also with reference to rental buildings owned by real estate companies, the Provincial Tax Court of Milan states.

Prassi / Tax Authorities' guidelines

Credito d'imposta per attività di ricerca e sviluppo - L'Agenzia delle entrate, con la Circolare 27 aprile 2017, n. 13/E, fa il punto sulle modifiche apportate della Legge di bilancio per il 2017 al credito d'imposta per attività qualificate di ricerca e sviluppo. Di particolare rilevanza l'ampliamento delle spese agevolabili al personale, anche non "altamente qualificato", impiegato con riferimento all'oggetto dell'attività di ricerca, nonché la possibilità di beneficiare del credito per le imprese italiane che agiscono su commissione di un'impresa estera, residente in Paese white list, anche parte dello stesso gruppo.

R&D tax credit ‒ The Italian Revenue Agency analyses the amendments laid down by the 2017 Budget Law on the R&D tax credit. The R&D tax credit has been extended to cover expenses related to personnel involved in the qualified R&D activity, even though not "highly qualified". Further, Italian enterprises undertaking qualified R&D projects as outsourcers for foreign companies located in white-listed countries may benefit from the tax credit.

* * *

Rivalutazione dei beni di impresa - La Circolare 27 aprile 2017, n. 14/E, illustra le modalità di applicazione della procedura della rivalutazione dei beni dell'impresa, prorogata dalla Legge di bilancio per il 2017. Possono essere rivalutati i beni dell'impresa (comprese le partecipazioni di controllo e collegamento iscritte tra le immobilizzazioni finanziarie) iscritti in bilancio al 31 dicembre 2015. La rivalutazione prevede il versamento di un'imposta sostitutiva pari al 16% sui beni ammortizzabili e al 12% sui beni non ammortizzabili, da versare entro il 30 giugno 2017. Gli effetti fiscali sono rinviati al terzo periodo d'imposta successivo (2019).

Step-up procedure for business assets ‒ The Italian Revenue Agency dealt with the step-up procedure for the re-valuation for tax purposes of business goods, subject to a 16% substitute tax on goods subject to amortization, lowered to 12% on goods not subject to amortization; the substitute tax must be paid within June 30 2017.

Scomputo delle perdite pregresse in sede di accertamento - Con la Circolare 28 aprile 2017, n. 15/E, l'Agenzia delle entrate fornisce i chiarimenti in merito all'opzione per lo scomputo delle perdite pregresse dall'importo della maggiore imposta contestata in sede di accertamento (esercitabile mediante presentazione del modello IPEA), anche con riferimento alle perdite realizzate nel contesto di un consolidato fiscale (modello IPEC).

Offset of previous fiscal losses ‒ The Italian Revenue Agency issued clarification over the exercise of the option to offset old fiscal losses against the amount of higher taxes due challenged in case of tax assessment, also with reference to the case of fiscal units.

IVA e altre imposte indirette / VAT and other indirect taxes Giurisprudenza / Case law

Imposta di registro sulla cessione del diritto di opzione - L'atto con il quale un socio, titolare di diritto di opzione a seguito di aumento del capitale sociale, cede a titolo oneroso tale diritto a un terzo è soggetto a imposta di registro in misura proporzionale pari al 3%, in quanto atto generico "a contenuto patrimoniale" non oggetto di specifica disciplina da parte del testo unico dell'imposta di registro (d.P.R. n. 131 del 1986). Così Cass., sent. 26 aprile 2017, n. 10240.

Registration tax on sale of right of pre-emption ‒ The sale for consideration of the right of pre-emption granted to a shareholder in case of increase in capital should be subject to 3% registration tax, the Italian Supreme Court establishes.

Prassi / Tax Authorities' guidelines

Estrazione di beni dal deposito IVA - Con la Risoluzione 3 maggio 2017, n. 55/E, l'Agenzia delle entrate fornisce chiarimenti circa le modalità di assolvimento dell'imposta al momento dell'estrazione di beni dal deposito IVA. In particolare, l'Agenzia analizza i casi in cui il soggetto che estrae i beni è diverso da chi li ha introdotti nel deposito IVA, nonché alcune questioni relative alla determinazione della base imponibile.

VAT warehouse ‒ The Italian Revenue Agency clarifies the operative tax rules governing the procedure of fiscal "extraction" of goods introduced in a VAT warehouse.

* * *

Sanzioni da violazioni relative al reverse charge ‒ Con la Circolare 11 maggio 2017, n. 16/E, l'Agenzia delle entrate analizza le modifiche apportata del D.Lgs. n. 158 del 2015 al sistema delle sanzioni tributarie in materia di inversione contabile (reverse charge). Di particolare interesse la precisazione che, in caso di operazioni inesistenti, la norma preveda l'espunzione sia del debito sia del credito computato nelle liquidazioni dell'imposta, "eliminando così gli effetti dell'operazione contabilizzata".

Reverse charge mechanism ‒ The Italian Revenue Agency analyses the administrative penalties regime applicable to VAT-subjects for violations of the reverse charge mechanism.

Il contenzioso tributario tra novità normative e prospettive di riforma - Milano, 25 maggio 2017 La conferenza, organizzata da IPSOA - Wolters Kluwer in occasione dei quarant'anni dalla prima pubblicazione della rivista specialistica Corriere Tributario, ospiterà l'intervento di Antonio Tomassini in tema di rapporti tra il processo tributario e quello penale. Per ulteriori informazioni, cliccare qui.

Antonio Tomassini will gave a lecture on the relationship between tax litigation and criminal proceedings in the context of a conference organised by IPSOA - Wolters Kluwer on May 25 2017, Milan. For further information, please click here.

* * *

Per informazioni e/o chiarimenti sulla presente newsletter è possibile contattare i coordinatori Antonio Tomassini, Christian Montinari, Andrea Di Dio, Antonio Longo e Alberto Sandalo.

For any further information please contact Antonio Tomassini, Christian Montinari, Andrea Di Dio, Antonio Longo and Alberto Sandalo.

* * *