IL 22 SETTEMBRE 2016, IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO, MARTIN SCHULZ, HA INCONTRATO LA PREMIER THERESA MAY, INSIEME A JEREMY CORBYN E SADIQ KHAN, RISPETTIVAMENTE LEADER DELL’OPPOSIZIONE E SINDACO DI LONDRA.

Alla vigilia dell’incontro, il Presidente del PE ha dichiarato che: “Sottolinerò perché il Parlamento europeo è in favore dell’apertura della procedura prevista dall’articolo 50 del Trattato il più presto possibile”.

Inoltre, in occasione del suo intervento presso l’Istituto europeo della London School of Economics in programma per venerdì pomeriggio, Martin Schulz ha preannunciato che si soffermerà sull’importanza di un accordo di uscita equilibrato tra Unione europea e Regno Unito, che consenta di continuare a lavorare insieme su molteplici aspetti e riconosca appieno le quattro libertà fondamentali di merci, capitali, servizi e persone.

In questo modo il Presidente del PE conferma la posizione assunta dalla stragrande maggioranza dell’establishment europeo secondo cui il libero accesso del Regno Unito al mercato unico sarà condizionato dalla libertà di movimento che sarà concessa in futuro ai cittadini europei.