Il Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere hanno recentemente emanato il bando “Marchi+2″, per la concessione di agevolazioni alle PMI per favorire la registrazione di marchi comunitari e internazionali. Il testo del bando è reperibile quisul sito dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Click here to view the image.

In estrema sintesi, il bando prevede un ammontare complessivo di agevolazioni disponibili pari a € 2,8 milioni, da concedersi alle imprese che abbiano depositato domanda di marchio comunitario o internazionale e abbiano pagato le relative tasse di registrazione. Ai fini dell’ammissibilità tutte le spese (comprese le tasse di deposito) devono essere sostenute a decorrere dall’1 febbraio 2015 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione.

Le agevolazioni potranno essere concesse per le spese sostenute per: progettazione del nuovo marchio, ricerca di anteriorità, assistenza specialistica per il deposito, tasse di deposito, assistenza legale per azioni di tutela del marchio in caso di opposizione/rifiuto/rilievi seguenti al deposito della domanda di registrazione.

L’importo massimo complessivo dell’agevolazione è pari a € 6.000,00 per domanda di marchio comunitario, e fino a 8.000 euro per domanda di marchio internazionale a seconda degli Stati coperti dalla registrazione. Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, fino al raggiungimento del valore complessivo di € 20.000,00