Mentre viene ancora fortemente contestata la decisione del Governo del Regno Unito di fare ricorso all’art. 50 del Trattato di Lisbona senza l’approvazione del Parlamento, incominciano ad emergere i meccanismi che consentiranno parallelamente, ma indipendentemente dalle trattative con l’Unione Europea, l’implementazione interna del Brexit.

Il Primo Ministro Theresa May ha, infatti, specificato che l’obiettivo del Governo sarà di trasporre in diritto inglese con una unica legge tutte le disposizioni del diritto europeo direttamente applicabili nel Regno Unito ai sensi della European Communities Act del 1972, contemporaneamente abrogando quest’ultima legge..

La Signora May ha detto che Governo e Parlamento avranno ampie possibilità di esaminare attentamente ed eventualmente modificare o abrogare le singole disposizioni del diritto europeo così trasposte, ma non è ancora chiaro se questo processo avverrà durante il passaggio in Parlamento o successivamente.

La Great Repeal Bill sarà proposta nella prossima sessione del Parlamento, che avrà inizio nel maggio del 2017 ed entrerà in vigore nella data in cui il Brexit avrà i suoi effetti.